Deborah Caimi

Deborah Caimi

Presidente Smemorata

Vorrei essere senza identità. Vorrei essere il nulla. Perché il nulla è il tutto. Il lavoro è importante ma è più importante il lavoro su me stessa.
Di-si-den-ti-fi-ca-zio-ne.
La religione, la scuola e la famiglia ti rendono ciò che non sei. Io voglio essere e basta. Ci sto riuscendo. Un passo alla volta, un passo verso il nulla. E non sto bene, di più. È fantastico quando riesci a fermare la tua testa. Gioia infinita. Perché l’importante non è non fare. L’importante è fare ma con la testa ferma.
No?