Maria Antonietta Di Nardo

Maria Antonietta Di Nardo

Musicista Imperterrita

Vivo a San Teodoro da sette anni, sono di Sassari, la musica è quel qualcosa che mi trascina in giro, sono una nomade di natura, dopo gli studi ho fatto la turnista per degli artisti ed eravamo sempre in viaggio, ho girato tutta l’Italia poi Russia, Inghilterra, Irlanda, Germania, Libia, Libano, Marocco, dappertutto, sempre in giro; mi manca infatti questa cosa di esplorare, precludersi l’opportunità di conoscere nuove visioni è un peccato, è perdere qualcosa, però la mancanza è relativa perché l’energia che mi da la mia terra è unica; ho un’associazione che abbiamo pensato apposta per questo luogo, mi sembrava importante portare anche qui l’energia della musica, trovo che questo sia un luogo positivo, trovo anche che sia ancora un po’ timida, questa città, non si mostra nella sua grandezza, secondo me dovrebbe osare di più, aprirsi di più, l’estate alla fine è veloce, il mondo arriva qua e poi d’inverno si ferma tutto e questo è un peccato perché la comunità ha bisogno di respirare cultura e questo in parte sta succedendo grazie al fatto che in tanti ci stanno lavorando, come stiamo facendo noi che portiamo un’arte che è per tutti ma è anche molto complessa, facciamo educazione alla musica, sopratutto la classica, che è un’arte che è per tutti ma forse oggi è un po’ fuorimoda, noi piantiamo semini, poi ognuno si indirizzerà verso la strada più adatta a lui, questo è quel che speriamo.