Tomaso Fogu

Tomaso Fogu

Chef di Pesca

Nasco come cuoco, ho fatto questo tutta la vita, ho iniziato con mio padre. La passione per la pesca c’era da sempre, così mi son messo a fare il pescatore e poi son ricascato a fare il cuoco. Però non mi andava di restare chiuso.
Diciamo che mi piace far contenta la gente mangiando, dai! Io quello che pesco cucino, non ho una carta, cosa becco becco. Cucino pesce povero, che altri ristoranti non fanno: la razza alla catalana, il gattuccio a burrida. Sono pesci buoni, ma non sono chic.
Mi sveglio alle 4 per uscire a pesca, poi quando torno inizio a cucinare sino a sera.
Se dormo non piglio pesci.